18 è un numero primo

La tendenza degli ultimi decenni è stata quella di rendere sempre più flessibile il mondo del lavoro. Dal governo Monti si condannava addirittura la staticità del posto di lavoro, come se fosse un peccato da estirpare. Una cosa inconcepibile ambire ad uno dei diritti garantiti dalla costituzione, il lavoro, attraverso il quale l’uomo ritrova la sua dignità e che quindi meriterebbe di essere tutelato.
Con l’entrata in vigore del “jobs act” (perché una terminologia inglese per una legge italiana?!?) l’articolo 18 della legge 300/1970, conosciuta come Statuto dei lavoratori, viene sorpassato. Mi chiedo innanzitutto perché un premier del PD abbia così tanto a cuore la tutela degli imprenditori e la simpatia di confindustria a scapito dei lavoratori, categoria che dovrebbe tutelare; e poi mi chiedo come si possa usare l’espressione “tutele crescenti in base all’anzianità” quando di tutela c’è ben poco: per i nuovi assunti, in caso di licenziamento senza giusta causa, non è previsto il reintegro nel posto di lavoro bensì un indennizzo economico, crescente con l’anzianità lavorativa. Ecco in cosa consistono queste “tutele”. Anche stavolta le parole sono importanti per addolcire la pillola…
Il nostro scarso interesse verso l’importanza dell’articolo 18 venne dimostrato in occasione del referendum del giugno 2003. Il referendum in sostanza proponeva di estendere il reintegro nel posto di lavoro in caso di licenziamento senza giusta causa anche alle imprese con meno di 15 dipendenti, ma il quorum non venne raggiunto.
L’articolo 18 non può essere scomposto, diviso, semplificato, perché i diritti o si danno o non si danno a metà, soprattutto quando si parla di diritti dei lavoratori. Poi, come rendere più facili i licenziamenti possa aiutare la ripresa di un Paese in piena crisi, per me è davvero un mistero….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...